Viale Europa, 15 - 64015 Nereto (TE)
Tel. +39 0861 856778
e-mail: teis00100v@istruzione.it
pec: teis00100v@pec.istruzione.it
Grande partecipazione agli Open Days

Grande partecipazione agli Open days del nostro Istituto

“Divertenti e creative”. Probabilmente così risponderei a chi mi chiedesse come sono state queste 3 belle e intense giornate degli Open Days che si sono appena concluse con successo nella nostra scuola. 3 domeniche (il 13, 18 e 27 gennaio) caratterizzate da un grande afflusso di genitori e ragazzi letteralmente presi per mano e coccolati dall’ottima organizzazione messa in piedi da tutto lo staff.  Non è stato davvero trascurato nulla, dall’accoglienza all’ingresso, agli originali spettacoli allestiti da noi studenti con i nostri docenti, al canonico giro per i locali dell’istituto, all’informazione dettagliata sulla ricca offerta formativa dei diversi indirizzi.  Genitori e ragazzi hanno  mostrato di rispondere con viva partecipazione e sempre con l’aria di divertirsi un mondo alle diverse iniziative proposte, hanno interagito con noi,  ci hanno tempestato di domande;  da spettatori inoltre hanno gradito  molto sia l’esilarante parodia dei “Promessi sposi” allestita dalla Professoressa Piozzi con i suoi bravissimi alunni-interpreti, sia la breve ma poetica rappresentazione, tratta dal “Romeo e Giulietta” di Shakespeare, della famosissima scena del “balcone” dal quale a notte fonda Giulietta dialoga con il suo innamorato, furtivamente  introdottosi nel giardino della sua abitazione fin sotto la sua camera.  Qui la Professoressa Fagnani ed i suoi alunni sono stati davvero abili e ispirati nel ricreare con pochi tocchi la magica atmosfera dell’amore con un suggestivo gioco di luci di lanterne velate. Che dire?  veramente bello! 

Esperienza estremamente formativa, questa degli open days, specialmente per noi studenti e studentesse che volontariamente abbiamo partecipato all’evento. Sono tante le cose che si apprendono in queste occasioni: a relazionarsi con tutti, cosa non da poco nel tempo dell’uso smodato degli smartphone che così tanto sottraggono alle vere relazioni; a gestire l’ansia, perchè bisogna parlare spesso in pubblico e sembra facile ma non lo è per niente. Almeno per me, specialmente poi quando dobbiamo esprimerci in un’altra lingua come è avvenuto nel corso delle spiegazioni che abbiamo dovuto dare, io e la mia compagna di classe Miriam, a ragazzi e genitori in spagnolo. Che imbarazzo! però è proprio lì che traiamo probabilmente gli insegnamenti migliori.

Bellissima anche l’atmosfera di grande collaborazione e grande disponibilità che si è creata tra noi studenti e docenti e questi eventi sembrano fatti apposta per vederci reciprocamente con un occhio diverso da quello del solito e più rigido contesto della classe; è così che poi alla fine i rapporti tra noi si rafforzano con profitto di tutti e si torna in classe perfino con più voglia di studiare. E forse anche i docenti di insegnare.  Un grazie di cuore per finire a tutti coloro - docenti, studenti e personale -  che con il loro impegno, e anche i loro sacrifici,   hanno reso possibile questa festa  della creatività in cui la nostra scuola ha mostrato il meglio di sé.

Lorenza  Mignini    4F


Pubblicata il 25 febbraio 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.